NOCTURNE
"Quando dici molte parole, non sempre significano qualcosa, o forse non significano nulla comunque, e noi pensiamo solo che vogliano dire qualcosa". -Delirio-
:: By the pricking of my thumbs, Something wicked this way comes... :: :: HoMe Luna-link alla mia homepage | *Qualcosa da dichiarare?*|

" Sono fin troppo consapevole del fatto che si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio
e io vivo nel terrore di non essere frainteso." (Oscar Wilde)

QUELO

"Le c0se n0n SeRve chE SiaNo aCcaDutE pEr eSsere vEre.
I RaCconti e i SognI son0 le vErità omBrA che durEraNno quanDo i seMplIci fAtTi sAraNno p0lVere e cEneri, e DimentIcati."
(Sogno, in Terre del Sogno)


Questo è un blog decappizzato
*A me MI piace*:
Il rosso intenso, gli orsi, cucinare, la corte Unseelie, la cancelleria, il verso dei corvi alla mattina, ma pensandoci bene i Corvi in tutto, la radio, cantare, le Storie, la neve fitta fitta, il sushi, la pioggia sugli abbaini, Guglielmo Scuotilancia, il vento di febbraio, Tori Amos, i dolci di carnevale, Il parco Talon, il caffè lungo filtrato, l'Irlanda, Baudelaire, Goldrake, fotoscioppp, i glitter, il ciclo Arturiano, Lush, la lingua Giapponese, Laurell K. Hamilton, giocare di ruolo, i fumetti, scrivere, lo swing, nuotare nei fiumi, i treni, Hogwarts, il Kyr Royal, gli appennini, ancora 5 minuti, Star Trek, tirar mattina, le candele che odorano di candela, creare cose, Spike, i maron glacés, il profumo all'anice stellato, la marmellata di rose, accendere il fuoco...





*A me invece non MI piace*:
La televisione al mattino, I carciofi, il lunedì, la Fallaci, l'emicrania, Fabio e Fiamma, le brioches scadenti, i realisti sempre e comunque, l'aceto, quelli che'giappione, cina, è uguale...', essere presa in giro, la dieta, svegliarsi presto, i telefoni, chi parla al cinema, il limone sul salato, i criticoni, la banalizzazione, il mal di piedi, la neve quando si sporca, i reality sciò, il gelato fatto con "le polverine", guidare in montagna, l'acqua gassata, Bush, la grappa, il traffico, le trasmissioni sportive, l'insonnia, i bagni alla turca, le vespe, i giornali economici, l'odore di sigaretta la mattina, Celentano, i vigili urbani, il naso chiuso, le mezze stagioni, Fabio e Fiamma, le mode lessicali...




[::.. Post on the Spot ..::]
:: Takling about Tolkien
:: Quesiti di Astronomia
:: Analizzando l'ammmore
:: The Iron Pagoda
[::.. Altre storie ..::]
:: La mia HOMEPAGE
:: Storie di Felsina
:: Tanachvil Flickr
:: DevianTANart
:: MySpace
:: Studio Dronio
:: Bascanos
:: Faeryboy
:: Bottomfioc
:: L.K.Hamilton
:: Valerio Evangelisti
:: Neil Gaiman
:: Neil Gaiman 2
:: AMERICAN GODS
:: JK Rowling
:: Bardolatry
:: The Kevin Bacon Game!
:: Hyper Trek
:: TrekPortal
:: Sexylosers
:: FURIAE
:: PotterPuppetPals!
:: Harry Potter Forum
:: TechnoratiProfile
:: Wikiquote

*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***
No1984
Blog Aggregator 3.0 - The Filter
My Amazon.com Wish List

*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***

[::..PersoneNellaRete..::]
:: Notturno Felsineo-1
:: A laMesa y a laCama
:: Il cielo sopra Merlino
:: Masayume
:: MondoSecco
:: Vuoleunapellesplendida
:: MazingaAvanti!
:: Byron
:: Risveglio Antropomorto
:: Altromail
:: ZombieGlam
:: Eriadan
:: Monkeyling
:: Dialoghi allucinanti...
:: Brokenmirror
:: SeChAt
:: TLUC
:: HeartShapedKitekat
:: La Locanda
:: Fulmini nell'oscurità
:: Macchianera
:: Macchissenefrega
:: Il cammino del lupo
:: Ctr-alt-canc
:: Citirrì
:: Sestaluna
:: Il blog di Neil Gaiman
:: Giusec&Frienz

[::...Scrivo anche su...::]

Dei o Demoni


*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***
::Hai voglia di parlare?::

Chat
Eowyn di provincia cerca Faramir, anche non numenoreano.
Astenersi perditempo e promessi sposi di principesse elfiche in cerca di emozioni.


*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***
Licenza Creative Commons
Quest' opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.
Blogger Bolognesi Uniamoci! ;)
[::..Quel che e' stato..::]
ottobre 2002 novembre 2002 dicembre 2002 gennaio 2003 febbraio 2003 marzo 2003 aprile 2003 maggio 2003 giugno 2003 luglio 2003 agosto 2003 settembre 2003 ottobre 2003 novembre 2003 dicembre 2003 gennaio 2004 febbraio 2004 marzo 2004 aprile 2004 maggio 2004 giugno 2004 luglio 2004 agosto 2004 settembre 2004 ottobre 2004 novembre 2004 dicembre 2004 gennaio 2005 febbraio 2005 marzo 2005 aprile 2005 maggio 2005 giugno 2005 luglio 2005 agosto 2005 settembre 2005 ottobre 2005 novembre 2005 dicembre 2005 gennaio 2006 febbraio 2006 marzo 2006 aprile 2006 maggio 2006 giugno 2006 luglio 2006 settembre 2006 ottobre 2006 novembre 2006 dicembre 2006 gennaio 2007 febbraio 2007 marzo 2007 aprile 2007 maggio 2007 giugno 2007 luglio 2007 agosto 2007 settembre 2007 ottobre 2007 novembre 2007 dicembre 2007 febbraio 2008 marzo 2008 aprile 2008 maggio 2008 giugno 2008 luglio 2008 settembre 2008 ottobre 2008 novembre 2008 dicembre 2008 gennaio 2009 febbraio 2009 marzo 2009 aprile 2009 maggio 2009 luglio 2009 febbraio 2010 aprile 2010 maggio 2010 agosto 2010 settembre 2010 ottobre 2010 novembre 2010 marzo 2011 agosto 2011
** ** *°* ** **

“Quando il fato t’è contrario e mancato ti è il successo... Smetti di far castelli in aria e va a piangere sul...”

CURRENT MOON
moon phases
** ** *°* ** **


::mercoledì, giugno 16, 2004 ::

E' una mattina strana e contrastante.
Ieri sera ho iniziato questo workshop su La Dodicesima notte.
il regista, Giles Smith, è una persona intrigante e intelligente, molto inglese, in senso buono e molto teatrale, sempre in senso buono. E' il mio auto-regalo di comleanno: stare quattro ore a sera a aprlare di Shakespeare, come essere ancora a Londra a diciannove anni, come tornare con il cuore indietro nel tempo. Un tempo fatto di sogni più puri e più forti di ora.
Così, sul pentametro giambico che è il ritmo del cuore (cazzo...Con tutto il tempo che abbiamo passato su ste cose, possibile che una cazzata simile non mi fosse mai venuta in mente? E' verisimo, quei tee-dum sono battiti, quegli accenti sulle parole sono ancore per capire, e quella musica di versi che ogni tanto saltano sono palpitazioni irregolarei e regolari che ti lasciano out of breath...), sulla parola 'O' che ferma le petroliere da dieci miliardi di dollari e che mi fa venire la pelle d'oca quando la sento dire con quel tono...Quel tono che subito dopo ti aspetti che faccia seguire un '...for a muse of fire'. Su queste cose e su altre abbiamo fatto passare la serata. A prendere piacere dalla musica del verso, a riscoprire tesori smepre presenti, a parlare di anima, di cuore, di amore, di rabbia, di paura, di teatro. Bello. Grazie.

Poi devo scrivere, devo seguire la costituzione del nuovo consiglio comunale e del nuovo consiglio di quartiere, devo prepararmi a un'intervista e non ne ho volgia. Leggo L'Unità, Il Manifesto, La Repubblica e Il Carlino, leggo le news in rete, guardo il televideo e la TV. E mi passa tutto come niente fosse, da un orecchio all'altro...

Ieri ci sono stati i funerali di Padre Michele.
Può sembrare strano, lo so, non faccio altro che scancarare contro la Chiesa e contro i preti, contro il Papa e contro i catolici e la cristianità in toto.
Ma Padre Michele era un'altra cosa.
Era un amico.
Era una persona di famiglia.
Era questo frate domenicano sempre pronto ad aiutare chiunque chiedesse aiuto e spesso anche chi non aveva coraggio di chiuederlo o chi si sentiva troppo imbarazzato epr farlo. Era una persona prima che un frate, ma un frate e un uomo di Dio come gli uomini di Dio dovrebbero essere.
Era sempre da noi per Natale, alla vilgila o a S.Stefano, a cena, a parlare di qualunque cosa, a raccontare, ad ascoltare, a sorridere con quel sorriso immenso e rassicurante e...Cazzo, buono.
E io, che con i preti e i frati non riuscivo a stare nella stessa stanza, che non faccio mistero della mia apostasia a una religione che non era mai stata davvero mia, con lui mi sentivo a cassa, riuscivo a conforntarmi a aprlare, a chiedere. E non è cosa da poco.
I miei genitori erano ancora più legati a lui di quanto non fossi io e così mia sorella. Io ho avuto meno modo di conoscerlo, ché prima ero piccola epr apprezzarlo davvero e poi lui si era ammalato e tra gli impegni e le cure si vedeva meno in casa nostra. Ma era una persona di famiglia. Era una persona eccezionale e forse non c'è altro da dire.
Ciao Michele.

Mio nonno è in ospedale.
E'disarmante, non so che altro dire. Ci sono erpsonae che hanno superato talmente tante cose che non riesci apensare che sono vecchie e che sono malate e che...
Mia madre ha appena telefonato e dice che sta un po' melgio, che forse lo operano, che... Non lo so, ma ho paura e non volgio che se ne vada.Ti prego.


:: Tanachvil alle 11:49 ::pErMaLiNk::
:: Abbiamo vinto 0 Commenti: Usate questo d'ora in poi!!! ::


Questo link resterà qui per un po', per farvi leggere i vecchi commenti, ma d'ora in avanti usate il nuovo link là sopra, grazie!

'^°-.,_,.-°^'^°-.,_ :: :: Double, double, toil and trouble, fire burn and cauldron bubble...:: :: _,.-°^'^°-.,_,.-°^'


This page is powered by 
Blogger. Isn't yours?